News per Miccia corta

24 - 05 - 2008

Sesto S. Giovanni, la fabbrica dei deportati

(Corriere della Sera, 24 maggio 2008)



Sessi Frediano


 

Un libro della memoria, un saggio storico che ricostruisce il dramma della deportazione politica di operai e operaie dell' area milanese di Sesto S. Giovanni, ridando voce e nomi a tutti coloro che hanno sofferto l' esperienza del lager nazista (Giuseppe Valota, Streikertransport. La deportazione politica nell' area industriale di Sesto S. Giovanni 1943-45, Guerini Associati, pp. 454, 35). Dei 553 lavoratori deportati, 220 morirono a Mauthausen, Dachau, Buchenwald, Gusen, Flossenburg, mentre cinque di loro furono fucilati, per rappresaglia nel campo di transito di Fossoli, nei pressi di Carpi (provincia di Modena). A eccezione dei 156 deportati della fabbrica Pirelli Bicocca, arrestati il 23 novembre del 1944 a causa dello sciopero (una forma di resistenza civile che si andava diffondendo in quell' anno in tutte le fabbriche del Nord), gli arresti degli altri lavoratori furono eseguiti dalla Polizia repubblichina, dalla Guardia nazionale repubblichina e dalle altre varie polizie (SS italiane, Brigate nere ecc.) di Saló. I tedeschi che li ricevettero in consegna si riservarono il compito di picchiare e torturare, completando il lavoro dei fascisti italiani che ben conoscevano la sorte riservata ai loro connazionali dai nazisti. Il lavoro storico di minuziosa ricostruzione delle vite di ciascuno dei deportati, completato da Giuseppe Valota (con la consulenza di Giuseppe Vignati), mostra assai bene quel lato della resistenza al nazifascismo che aveva assai poche connotazioni politiche se non quella di una desiderata riscossa da una dittatura che stava portando alla rovina l' Italia e l' Europa. Nelle memorie e nelle testimonianze dei protagonisti (affiancate dalle schede biografiche di tutti i deportati) emerge lo stupore e la paura per un destino che non lascia piú scampo, per «una violenza che contagiava tutti», trasformando l' esistenza nel lager in un inferno.

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori