News per Miccia corta

08 - 02 - 2008

Scontro a Roma, salta convegno della destra sulle foibe

(la Repubblica, VENERDáŒ, 08 FEBBRAIO 2008, Pagina 16 – Cronaca)

 

 

 

 

 

 

  Gabriele Isman

 

 

 

ROMA - Studenti di destra contro studenti di sinistra per la Giornata del Ricordo delle foibe (di domani), e, in mezzo, il Teatro Brancaccio dove la Consulta provinciale degli studenti - guidata da qualche settimana dai primi dopo elezioni "irregolari, con brogli e intimidazioni", per i secondi - oggi aveva organizzato un convegno. Ieri l'annuncio del Teatro di via Merulana, guidato da Maurizio Costanzo: il convegno non si fará . «La Direzione - spiega un comunicato dell'ex Politeama - ritiene inaccettabile che sia da una parte sia dall'altra si sia voluto strumentalizzare un evento su un tema legato alla memoria piú recente». Giá  ieri pomeriggio un centinaio di ragazzi di Fiamma Tricolore e Blocco studentesco erano davanti al teatro, in via Merulana, per protestare contro l'annullamento del dibattito: «Li avete uccisi due volte» recitava uno striscione. Silvio Di Francia, assessore comunale alla Cultura, che era stato invitato al dibattito, ieri aveva giá  rinunciato, parlando di «iniziativa nata sotto un cattivo segno, animata da intenti tutt'altro che di approfondimento e di commemorazione».

 

Intanto Blocco Studentesco annuncia per oggi un corteo con partenza alle 8.30 da piazza della Repubblica al Brancaccio. «L'Italia - scrivono in una nota Giorgia Meloni, vicepresidente della Camera e presidente di Azione Giovani nazionale e Federico Iadicicco, che guida la federazione romana di Ag - è tenuta in ostaggio da gruppetti di facinorosi, appartenenti alle frange estreme della sinistra, che decidono di cosa si puó e di cosa non si deve parlare. E la scelta del teatro Brancaccio di annullare il convegno ne è la chiara dimostrazione». Le organizzazioni di sinistra, chiedendo che l'autorizzazione al corteo non sia concessa, annunciano per oggi un volantinaggio davanti ad alcuni licei e davanti al Museo della Liberazione di via Tasso, e organizzano un controdibattito alla Casa della Memoria.

 

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori