News per Miccia corta

14 - 12 - 2007

La Francia estrada l`ex br Petrella

(Corriere.it, 14 dicembre 2007)

La donna condannata all'ergastolo nel processo Moro-ter è stata catturata ad agosto a Parigi dopo anni di latitanza

 

VERSAILLES - La Corte d'Appello di Versailles ha concesso questa mattina l'estradizione dell'ex brigatista rossa, Marina Petrella, richiesta dalle autoritá  italiane. Cinquantatre anni, ex membro della colonna romana delle Brigate rosse, era stata condannata all'ergastolo al processo Moro-ter nel 1988. Latitante in Francia da una quindicina d'anni, era stata arrestata nell'agosto scorso ad Argenteuil, nella banlieu di Parigi. La donna era nella lista dei 12 ex terroristi per i quali l'ex ministro della Giustizia Roberto Castelli, aveva chiesto l'estradizione al suo collega francese. La richiesta era stata ripresentata dall'attuale Guardasigilli, Clemente Mastella. Nei giorni scorsi dopo che i giudici avevano respinto una sua richiesta di libertá  provvisoria la donna, rinchiusa nel carcere di Fresnes, aveva cominciato uno sciopero della fame ad oltranza.

LA MILITANZA - Marina Petrella, giá  sposata al brigatista Luigi Novelli e successivamente legatasi a un algerino dal quale ha avuto una figlia, all'epoca della condanna inflittale dalla corte d'appello di Roma era contumace in quanto scarcerata per decorrenza dei termini e aveva trovato da anni rifugio a Parigi. Prima di confluire nel 1976 nella colonna romana delle Brigate Rosse, la Petrella, sorella del brigatista Stefano Petrella, era impiegata come segretaria presso l'istituto scolastico «Bruno Buozzi». Appartenente alle «Brigate Rosse-Partito Guerriglia» e da anni rifugiatasi in Francia all'ombra della Torre Eiffel, Marina Petrella aveva subito una condanna all'ergastolo al termine del cosiddetto processo Moro Ter. Il dibattimento si era concluso con 153 condanne (26 ergastoli e 1.800 anni complessivi di detenzione) e 20 assoluzioni e riguardava le azioni delle Brigate Rosse a Roma compiute tra il 1977 e il 1982.


I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori