News per Miccia corta

25 - 07 - 2007

Striscione pro Priebke Veltroni: scritte deliranti

(la Repubblica, MERCOLEDáŒ, 25 LUGLIO 2007, Pagina 28 – Interni)

 

 

 

 

LUCA SAITTA 

 

 

ROMA - «Onore a Erich Priebke». Quattro parole, scritte con lo spray rosso, intorno a una croce celtica. E una seconda frase, accanto, in nero: «Arde ancora il fuoco dei vinti». E' lo striscione che, ieri mattina, era attaccato su un muro di piazza Irnerio, poco distante dall'abitazione dell'ex ufficiale delle SS, responsabile dell'eccidio delle Fosse Ardeatine. Gli ignoti che hanno compiuto il gesto hanno agito probabilmente di notte. Lo striscione, notato da un cittadino che ha allertato subito le forze dell'ordine, è stato rimosso immediatamente.

 

Unanime la condanna da parte del mondo politico della capitale. «Sono profondamente indignato per queste intollerabili scritte deliranti», ha affermato il sindaco di Roma, Walter Veltroni. «Cosí si offende la memoria delle vittime delle Fosse Ardeatine e di tanti cittadini romani, ancora oggi costretti a subire le dolorose conseguenze degli atti di cui quest'uomo è stato riconosciuto colpevole». Per il presidente della Provincia Enrico Gasbarra si tratta di «un gesto inaccettabile». Durissimo anche il governatore, Piero Marrazzo: «Un atto intollerabile e vergognoso che non disonora certo la cittá , bensí gli autori». A esprimere indignazione per l'episodio è stato anche il centrodestra. Se Forza Italia, infatti, ha manifestato la sua solidarietá  alla comunitá  ebraica e ai martiri dell'eccidio, Alleanza Nazionale ha chiesto di «fare silenzio di fronte alle scritte irriguardose inneggianti il massacratore delle Ardeatine». 

 

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori