News per Miccia corta

16 - 05 - 2007

Ostracismo RAI verso Sergio D`Elia

Roma, 15 mag. (Adnkronos) - Marco Beltrandi, deputato radicale della Rnp e membro della Commissione di Vigilanza Rai, giudica 'incomprensibile' la propria mancata sostituzione con Sergio D'Elia per un intervento ad 'UnoMattina' sul tema della pena di morte.

 

'Incredibile ad 'UnoMattina': ero stato invitato ad intervenire nella trasmissione di domattina sulla questione della pena di morte. Da subito -sottolinea Beltrandi in una nota- avevo accettato provvisoriamente di partecipare, precisando che mi sarei riservato il diritto di indicare eventualmente altri esponenti per partecipare al dibattito".

 

"Oggi ho quindi comunicato -prosegue Beltrandi- la partecipazione al mio posto dell'onorevole Sergio D'Elia, Segretario di Nessuno Tocchi Caino (che da sempre si occupa di pena di morte), in sciopero della fame ad oltranza per ottenere che l'attuale sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite voti sulla moratoria universale delle esecuzioni capitali'. 

 

 

'La risposta pervenuta -rileva Beltrandi- e' che questo cambio sarebbe impossibile, per mancanza di autorizzazioni dei vertici dell'azienda. Davvero e' incomprensibile comprendere come la mia sostituzione con un esponente del mio stesso partito che da sempre si occupa di tale materia possa richiedere autorizzazioni che, peraltro, non si possano ottenere nella giornata di oggi'.

 

'Si danno due possibilita', che non necessariamente si escludono a vicenda: o c'e' volonta' precisa di non consentire la presenza di radicali a questo dibattito, oppure -conclude Beltrandi- l'azienda e' in uno stato oggettivo tale da non poter svolgere il servizio pubblico che gli e' affidato, per i quali gli italiani pagano il canone. Mi auguro che questa assurdita' venga risolta presto'.

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori