News per Miccia corta

27 - 04 - 2007

Strage Bologna. e ora e` scontro Bolognesi-Liberazione

 

(DIRE) Bologna, 27 apr. - Prima il Tg2, ora Liberazione. I parenti delle vittime della strage del 2 agosto 1980 aprono un nuovo fronte con i mezzi di comunicazione. Dopo aver contestato il Tg2 per l'intervista a Francesca Mambro e Giusva Fioravanti, ora Paolo Bolognesi, presidente dei familiari delle vittime della strage, se la prende con Liberazione che da spazio ad Andrea Colombo, "coautore- cosi' lo definisce- con i terroristi fascisti pluriomicidi Francesca Mambro e Valerio Fioravanti, di un testo di pura faziosita' difensiva, avulsa da ogni realta' processuale accertata in via definitiva". Non solo. Il quotidiano, inoltre, "omette di pubblicare il comunicato stampa" dei familiari delle vittime. Bolognesi, rileva che Andrea Colombo, presente anche negli studi del Tg2, muove anche "un'inutile intimidazione", annunciando una querela. E dunque, dice Bolognesi in una nota, "sono sconcertato da una tale scelta di campo che appare favorire Andrea Colombo ed i suoi due collaboratori, a scapito della verita' e censurare le proteste delle vittime della strage".

Bolognesi si rivolge poi al direttore di Liberazione, Piero Sansonetti, con una lettera dove rileva che alla presa di posizione di Colombo "e' stato dato l'onore della prima pagina (domenica 22 lunedi'- 23 aprile)" e "non mi sembra che alle mie contestazioni sia stato riservato uguale trattamento; me ne dispiace". Bolognesi prende poi atto che il Prc non ha nulla a che fare "con con le opinioni del suo portavoce", Colombo, ma rilancia contestando che lui ha sfruttato "la sua collocazione a sinistra, prima sul 'Manifesto' poi con citazione esplicita, GRadioRai del 18 aprile, quale portavoce di Rifondazione, per portare avanti da sinistra le sue tesi innocentiste, di accreditamento di assurde piste alternative e di denigrazioni delle sentenze senza molta conoscenza degli incartamenti processuali".

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori