News per Miccia corta

26 - 04 - 2007

Scritte pro-Br, l`allarme di Amato

)
ROMA
- La solidarietá  agli arrestati presunti appartenenti alle br «è una delle cose che mi preoccupano di piú oggi in Italia». Lo dice il ministro dell'Interno, Giuliano Amato, commentando da Piombino le scritte, apparse a Milano, di solidarietá  con gli arrestati nell'ultima operazione contro le brigate rosse.

ARRESTATI - Solidarietá , spiega il ministro, arriva non solo da chi giá  in passato l'ha espressa (il centro sociale Gramigna di Padova), ma anche da altri settori giovanili. «Gli arrestati avevano come capofila dei cinquantenni rimasti legati ai loro miti degli anni Settanta - dice Amato - quello di cui dobbiamo preoccuparci è che questi miti riescano, in un modo o nell'altro, a coinvolgere giovani che ora hanno 20 anni».

TERRORISMO - E proprio questa solidarietá  è la conferma che il brigatismo non è del tutto sconfitto. «áˆ un fenomeno molto piú filiforme - conferma Amato - molto meno ramificato e molto meno sostenuto di quanto non fosse negli anni Settanta. Ma non ce ne siamo ancora liberati del tutto».
(Corriere.it, 25 aprile 2007)
I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori