News per Miccia corta

15 - 02 - 2007

Terrorismo, arsenale di armi nel Padovano

 
 
Il viceministro Minniti al Senato: ┬źDotazione che testimonia da sola la pericolosit├í┬á degli arrestati e il grado di efficienza operativa┬╗
  La polizia durante la ricerca delle armi dei terroristi (Fotogramma)
La polizia durante la ricerca delle armi dei terroristi (Fotogramma)
ROMA - Un consistente deposito di armi ├Ę stato scoperto ieri dalla polizia nelle campagne padovane nell'ambito delle indagini sulla colonna veneta e milanese delle nuove Br. Lo ha rivelato il vice ministro, Marco Minniti riferendo al Senato. ┬źLa Polizia coordinata dalla dottoressa Ilda Boccassini - ha detto Minniti - ha scoperto un consistente deposito di armi nelle campagne padovane dove durante le indagini, nel corso di pedinamenti degli indagati, gli stessi erano stati visti nell'atto di occultare materiale┬╗.

L'ARSENALE - ┬źSono stati sequestrati: un fucile mitragliatore kalashnikov con relativo caricatore; un mitra Uzi con caricatore; una pistola mitragliatrice Skcorpion; una pistola Sig Sauer; una pistola colt calibro 38; un cannocchiale per fucile; due divise estive della Guardia di finanza; tre giubbotti antiproiettile; varie fondine; una parrucca; numeroso munizionamento di vario calibro in corso di repertazione┬╗.
┬źQuanto sequestrato - ha sottolineato Minniti - costituisce la dotazione delle cellule milanese e padovana della formazione terroristica. Una dotazione di tutto rilievo che testimonia da sola la pericolosit├í┬á degli arrestati e il grado di efficienza operativa raggiunta. Non ci pu├│ essere alcuna sottovalutazione. Kalashinkov, mitragliatori Uzi, mitragliatrici Skorpion, pistole varie.. Francamente, un po' troppo per essere soltanto l'armamentario di quattro sciagurati┬╗.
(Corriere.it, 15 febbraio 2007)
I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori