News per Miccia corta

06 - 06 - 2006

MACALUSO: SERGIO D'ELIA áËć DEGNO DEL PARLAMENTO

(da ``Il Riformista``, marted├ş 6 giugno 2006)

SERGIO D'ELIA ├í╦ć DEGNO DEL PARLAMENTO

EMANUELE MACALUSO


Vittorio Feltri ha riempito le pagine del suo giornale con violente condanne dell`┬źignobile┬╗ comportamento della maggioranza che ha eletto ┬źun terrorista a segretario della Camera┬╗. Il ┬źterrorista┬╗ ├Ę Sergio D`Elia, radicale, deputato della "Rosa"┬Ł, presidente dell`associazione "Nessuno tocchi Caino"┬Ł. Il quale ha scontato 12 anni di carcere perch├ę ┬źresponsabile morale┬╗ dell`uccisione dell`agente Fausto Dionisi, assassinato da componenti l`organizzazione terroristica Prima linea, di cui D`Elia faceva parte. Le leggi emergenziali, forzando la Costituzione, consideravano ugualmente responsabili chi materialmente uccideva e chi faceva parte dell`organizzazione. D`Elia ha fatto una reale e profonda autocritica, si ├Ę battuto a lungo contro la violenza e la pena di morte, ├Ę stato riabilitato da un tribunale ed eletto parlamentare. Dopo il 1948, nessuno fiat├│ quando, grazie all`amnistia di Togliatti, arrivarono in Parlamento fascisti responsabili di molti ed efferati omicidi che non fecero un giorno di carcere. Eppure l`atto di Togliatti a oggi ├Ę elogiato. Considero D`Elia degno, come me e altri, di stare in Parlamento. E pu├│ starci meglio dell`ipocrita Giovanardi che ha sollevato il "caso"┬Ł.
I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori