News per Miccia corta

23 - 01 - 2010

Due poliziotti accusati per l`omicidio del 15enne che incendió la Grecia

(il manifesto)

 


Pavlos Nerantzis



ATENE
Dopo due rinvii e lo spostamento dell'udienza lontano da Atene, é cominciato ieri il processo contro i due poliziotti per l'assassinio del giovane Alexis Grigoropoulos, la miccia che un anno fa provocó l'incendio del paese. «Siamo innocenti», hanno detto i due imputati, Epaminondas Korkoneas, imputato per omicidio e Vassilis Saraliotis, accusato di complicitá¡. Il primo testimone é stata Gina Tsalikian, la madre di Alexis, che ha parlato della personalitá¡ del figlio, interotta dalla difesa che ha chiesto di depositare un video che mostrerebbe il ragazzo di 15 anni mentre partecipava a scontri tra ultrá  in una partita di polo poche ore prima della sua uccisione. «Vergognatevi», ha ribattuto la parte civile.
All'inizio il processo era previsto per il 15 dicembre scorso, a ridosso dell'anniversario della morte del ragazzo che aveva provocato una rivolta senza precedenti in tutte le cittá¡ greche. Il processo é stato quindi rinviato al 20 gennaio e poi la difesa ne ha chiesto e anche ottenuto lo spostamento nella cittadina di Amfissa, a 150 km. dalla capitale.
Lontano da Atene, ma anche lontano dai media, dal pubblico e dai testimoni, è stato il commento di tanti greci, sopratutto dei giovani. La madre di Alexis ha rivolto un appello al premier socialista Jorgos Papandreou e al ministro della giustizia, Charis Castanidis, per chiedere loro di riportare ad Atene il processo contro gli assassini del figlio. Gina Tsalikian, ricordando al premier greco il suo impegno a favore della giustizia e della trasparenza, dice che lo spostamento della sede le rende impossibile essere presente perché deve assistere una madre inferma di 86 anni. Difficoltá¡ simili anche per altri testimoni. La richiesta peró non é stata accolta. Da mercoledi Amfissa é una cittá¡ blindata. PiẠdi 700 poliziotti sono giunti da Atene e Salonicco, per timore di disordini, molti negozi hanno chiuso i battenti. Presenti molti studenti, ma anche gruppi di anarchici che hanno manifestato con slogan in favore di Alexis. Intanto il processo è stato subito rinviato su richiesta sia della difesa sia della parte civile.

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori