I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori

News per Miccia corta

22 - 01 - 2010

Ricordare la Shoah

(ilsole24ore.com)


Gli appuntamenti culminanti del decimo anniversario del Giorno della Memoria il 27 gennaio saranno la celebrazione ufficiale al Quirinale con il presidente Napolitano che premierá  le classi vincitrici del concorso "I giovani ricordano la Shoah" e il discorso alla Camera che pronuncerá  il premio Nobel Elie Wiesel. Nella mattinata il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta consegnerá , per il secondo anno, le medaglie d'onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti. In tutto circa 80 persone.


L'evento piú significativo per Milano avverrá  il 26 gennaio, in via Ferrante Aporti 3, dalle 11,30 quando sará  posata la cui prima pietra simbolica del futuro Memoriale della Shoah.

Il 27 sará  presentato il libro di Liliana Picciotto, del Centro di documentazione ebraica contemporanea (Cdec), sul campo di concentramento italiano di Fossoli intitolato L'alba ci colse come un tradimento (Mondadori). Sempre il 27 - che è la giornata in cui fu liberato il campo di Auschwitz dalle truppe sovietiche - a Torino prende il via la mostra 1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia.

Sempre il 27 gennaio sul nostro sito in collaborazione con l'Associazione Figli della Shoah, la Fondazione Memoriale della Shoah, il Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano è prevista, alle ore 10,30 di mercoledí 27 gennaio, la diretta video con la testimonianza della signora Liliana Segre e il concerto degli allievi del Conservatorio.

La sera del 26 gennaio invece alla Sala dello Stenditoio di San Michele sará  rappresentato 'Salonicco '43', testo teatrale per la regia di Ferdinando Ceriani con Massimo Wertmuller, Carla Ferraro e le canzoni di Evelina Meghnagi, sulle attivitá , a favore degli ebrei perseguitati, da parte del console italiano dell'epoca nella cittá  greca Guelfo Zamboni. «Un progetto - ha detto l'ambasciatore Paolo Caravai, autore del testo insieme a Ceriani e al giornalista Antonio Ferrari - che nasce sotto la stella di Maurizio Scaparro e che ha una grande importanza non solo per ricordare il passato, ma anche per contrastare i fenomeni di antisemitismo di oggi».

Il 26, al Vittoriano sará  la volta dell'inaugurazione della Mostra Auschwitz-Birkenau - curata da Bruno Vespa e Marcello Pezzetti, direttore del Museo della Shoah di Roma sul sistema concentrazionario del maggiore campo di sterminio europeo. «Per la prima volta - ha spiegato Pezzetti - saranno mostrati i documenti originali delle 'Transport list', ovvero delle liste dei deportati, stilati dagli autori del genocidio. Un mondo per contrastare il negazionismo di oggi».

Il 25 gennaio al cinema Barberini di Roma sará  proiettato in anteprima il film Mi ricordo Anna Frank - trasmesso da Raiuno il 27 sera - tratto liberamente dalle memorie di un'amica della ragazzina ebrea uccisa a Birkenau Hanneli Goslar. (L.B.)