News per Miccia corta

03 - 11 - 2009

Tobagi/ Confermate condanne cc e cronisti, cala risarcimento

(Virgilio.it)


La corte d'Appello conferma le condanne al carabiniere e ai giornalisti per l'intervista in cui si parlava di una "soffiata" arrivata agli investigatori prima dell'omicidio del giornalista del Corriere della Sera Walter Tobagi. Ma i giudici di secondo grado riducono il risarcimento a favore degli ufficiali dei carabinieri diffamati, stabilendo che ci vorrá  una causa civile a parte per quantificare la somma complessiva. E' stata confermata la condanna decisa dal Tribunale a carico dell'ex appuntato dei carabinieri Dario Covolo e dell'ex direttore e un giornalista del settimanale 'Gente', per l'intervista pubblicata nel 2004 in cui lo stesso Covolo aveva parlato di un presunto avvertimento ricevuto dall'Arma prima dell'omicidio di Tobagi, ucciso dalla Brigata XXVII marzo il 28 maggio dell'80. L'accusa per i tre imputati è quella di diffamazione. I giudici d'appello, nel confermare la condanna 'simbolica' all'ex appuntato e al giornalista a 1000 euro di multa ciascuno e a 300 euro all'ex responsabile del settimanale, ha pero', riformato la sentenza nella parte che riguarda i risarcimenti a favore del generale dei carabinieri Alessandro Ruffino e della sorella del suo collega Umberto Bonaventura, nel frattempo deceduto. La corte ha sostituito la liquidazione del danno con la condanna generica al risarcimento da definire in sede civile e ha assegnato al generale Ruffino una provvisionale di 75 mila euro e ai familiari di Bonaventura di 45 mila euro. I giudici di primo grado avevano stabilito un risarcimento diretto di 120 mila euro al primo e di 90 mila euro al secondo.
I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori