News per Miccia corta

05 - 10 - 2009

Addio a Gino Giugni

(Corriere.it)

 


Gino Giugni
Gino Giugni
ROMA - ሠscomparso domenica notte Gino Giugni, aveva 82 anni. Giurista, riformatore e grande saggio del vecchio Psi, è ricordato come il Padre dello Statuto dei lavoratori. Nel 1969 venne infatti messo a capo della Commissione nazionale che ebbe l'incarico di scrivere il testo che è una delle norme principali del diritto del lavoro italiano. Prima di Marco Biagi e Massimo D'Antona, Giugni è stato per anni l'anello di congiunzione tra le istituzioni e il mondo economico.

L'ATTENTATO - Nel maggio del 1983 fu vittima di un attentato delle Brigate Rosse. Venne «gambizzato» a Roma da una donna. Nello stesso anno venne anche eletto senatore nelle liste del Partito Socialista Italiano (rieletto poi nell'87). Dall'aprile 93 al maggio 94 ricoprí la carica di ministro del Lavoro e della sicurezza sociale del governo Ciampi. Fu inoltre membro della commissione parlamentare inquirente sulla Loggia Massonica P2.

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori