News per Miccia corta

15 - 06 - 2009

Ma il ministro Maroni rilancia ``Noi avremo i nostri vigilantes``

 

(la Repubblica, lunedí 15 giugno 2009)

 

 

   

Queste iniziative rappresentano la resa dello Stato: devono essere vietate 

 

Polemiche inutili La giunta Bassolino a Napoli affida il compito di proteggere i turisti agli ex detenuti 

 

Il governo deve toglierle dal ddl: sono una riedizione in peggio delle squadracce fasciste 

 

 

ALESSIA GALLIONE 

 

 

 

MILANO - Non ha paura a chiamarle ronde, Roberto Maroni. Neanche dopo le polemiche sulla Guardia Nazionale Italiana legate al Nuovo Msi di Gaetano Saya. Anzi, il ministro dell'Interno le rilancia: ¬ęEbbene s√≠, vogliamo le ronde - scandisce di fronte al popolo leghista riunito a Pontida - Noi guardiamo alla sostanza, non alle chiacchiere. Ci hanno accusato di voler far tornare le camicie nere, ma noi vogliamo consentire ai cittadini di partecipare¬Ľ. E, in attesa che il disegno di legge sulla sicurezza arrivi in Senato, il titolare del Viminale dichiara di avere ¬ęgi√°¬† pronto il regolamento che consentir√°¬† di affiancare le forze dell'ordine: andremo fino in fondo per avere pi√ļ sicurezza nelle citt√°¬†¬Ľ. Anche se le divise color kaki con lo stemma dell'aquila imperiale e la fascia nera al braccio non si vedranno mai per le strade di Milano. Almeno secondo il vicesindaco del Pdl, Riccardo De Corato, che annuncia: ¬ęBene l'inchiesta della Procura. Non accetteremo mai questa organizzazione tra quelle che, come i City Angels, i Poliziotti italiani e i Blue Berets, cooperano gi√°¬† da due anni per il presidio del territorio¬Ľ.

Il sottosegretario all'Interno Mantovano aveva provato a rassicurare che le ronde nere saranno vietate. Ma quei simboli con il sole nero, usato dalle Ss, continuano a preoccupare. E a far crescere la bufera politica. L'Udc attacca con il suo capogruppo al Senato, Giampiero D'Alia: ¬ęIl governo intervenga contro le ronde nere di militanti neofascisti pronti a farsi giustizia come fossimo nel Ventennio¬Ľ. Annunciando un'interpellanza per chiedere ¬ędi vietarle per motivi di pubblica sicurezza: che siano nere, rosse o verdi, le ronde sono la resa dello Stato e un rischio per i cittadini¬Ľ. Per il presidente dei senatori dell'Italia dei Valori, Felice Belisario: ¬ęLa Lega, ancor prima che la legge sulle ronde entri in vigore, √® riuscita a sdoganare il fascismo¬Ľ. Bobo Craxi (Ps) parla di progetto ¬ęeversivo¬Ľ e il segretario del Prc, Paolo Ferrero, dice: ¬ęIl governo deve toglierle dal ddl: sono una riedizione in peggio delle squadracce fasciste¬Ľ. Il deputato del Pd Enrico Farinone critica Maroni: ¬ęSoffia sul senso di insicurezza della gente. Dopo le dichiarazioni del ministro, ognuno si sente autorizzato a realizzare ronde, comprese quelle nere¬Ľ. Maurizio Gasparri (Pdl) replica: ¬ęLa sinistra fa inutili polemiche quando la giunta Bassolino a Napoli affida il compito di proteggere i turisti a cooperative di ex detenuti¬Ľ.

Preoccupazione arriva anche dalle comunit√°¬† ebraiche, in fermento, con i vertici dell'Ucei che si riuniranno in queste ore per valutare quali iniziative prendere. Davide Romano, il segretario dell'Associazione Amici di Israele, sbotta: ¬ęSiamo scandalizzati e se lo Stato permetter√°¬† che si costituiscano le ronde nere, noi riattiveremo la Brigata Ebraica. Faremo le controronde¬Ľ. E Leone Soued, presidente della comunit√°¬† milanese: ¬ęSiamo molto preoccupati, lo Stato deve intervenire¬Ľ. 

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori