News per Miccia corta

08 - 05 - 2009

Non dimenticare Serantini

 

(il manifesto, 7 maggio 2009)

 

 

 

 

37 anni fa a Pisa, il 5 maggio durante una manifestazione di giovani intenti a impedire il comizio dell'ex gerarca fascista Giuseppe Niccolai, veniva colpito a morte un giovane manifestante ventenne, figlio di nessuno. Per due giorni il giovane venne lasciato agonizzare nel carcere di Don Bosco, senza cure n√© assistenza. La sua condizione di ¬ęfiglio di nessuno¬Ľ spinse le ¬ęautorit√°¬† carcerarie¬Ľ a un tentativo di sepoltura clandestina, sventato per l'onest√°¬† di un lavoratore che si rifiut√≥ di coprire il misfatto. La storia venne poi raccontata nel celebre libro ¬ęIl sovversivo¬Ľ di Corrado Stajano. Il sovversivo era Franco Serantini. Nessuno mai ha pagato per quella morte atroce. Cos√≠ come nessuno mai ha pagato per le centinaia di morti ammazzati nelle piazze d'Italia. L'ultimo Carlo Giuliani. Ricordare chi ha dato la vita contro il fascismo, per la libert√°¬† di tutti √® un dovere. Lo √® di pi√ļ in questi tempi nei quali la memoria e la storia subiscono incredibili contorsioni, sino a trasformare i carnefici in vittime e viceversa. Il fascismo non √® stato sconfitto, e torna lugubre a occupare ampi spazi di potere nel paese. La memoria √® un'arma. Usiamola insieme e bene, contro il fascismo di ieri, di oggi e di domani.

 

 

Circolo agorá , Ass. Italia-Cuba circolo Camilo Cienfuegos, Comitato NocampDarby, Ass. marxista Politica e Classe Pisa

 

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori