News per Miccia corta

01 - 05 - 2009

Primo Maggio

 

(Rassegna.it)

 


Le confederazioni insieme a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma, ma restano divise su tutto. Dall'accordo separato sui contratti ai problemi nelle categorie. La Fiom risponde all'attacco di Bonanni: "Serve un chiarimento sui rapporti unitari"

di Emanuele Di Nicola

Foto di rogimmi

Cgil, Cisl e Uil saranno insieme nella manifestazione dell'Aquila, ma l'unitá  sindacale resta ancora molto lontana. Un Primo Maggio particolare, quello che si profila quest'anno: la parola d'ordine è "sobrietá ", come si legge in tutti i comunicati degli ultimi giorni, una scelta obbligata dopo la tragedia del terremoto in Abruzzo, gli sforzi per ricominciare e i nuovi problemi che giá  si profilano all'orizzonte. Il 24 aprile a San Giovanni di Cagnano, vicino al capoluogo abruzzese, c'è stata la prima vittima della ricostruzione, un operaio ucciso dal crollo di un muro in abbattimento.

» Le iniziative
» La storia: Parigi, 1889...
» L'Aquila: chiedono permesso per i funerali delle vittime, 120 licenziati

L'attacco di Bonanni
Confederazioni divise, dunque, dopo l'accordo separato per la riforma dei contratti e le ripercussioni a livello di categoria. Il 28 aprile il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, ha dichiarato al Riformista: "La Cgil continua ad alimentare la guerra con falsi referendum e inutili mobilitazioni (...). La Cisl è solida, non è come la Cgil, che sembra ormai la Bosnia visti i problemi interni che ha". Poi ha sferrato un duro attacco alla Fiom, accusandola di scatenare una "jihad sindacale": in questo senso "Epifani ha una responsabilitá : Cremaschi sembra il suo ventriloquo". Comunque, ha concluso, la Cisl continuerá  a lavorare per ricucire lo strappo ma "non rinunceremo mai alla nostra responsabilitá , anche perché ormai abbiamo gli stessi iscritti della Cgil tra i lavoratori attivi".

La risposta della Cgil
Il primo a rispondere era stato Guglielmo Epifani. Il segretario generale della Cgil ha rilevato: "Insultare gli altri è un segno sbagliato e di debolezza". Il confronto, a suo giudizio, "deve essere sempre ispirato al rispetto reciproco, cosa che il segretario della Cisl non fa". Ma la reazione piú dura è arrivata proprio dalla Fiom, che non ha gradito il paragone con l'estremismo islamico. Il segretario nazionale, Fausto Durante, ha chiesto in una nota di annullare tutte le iniziative unitarie per il Primo Maggio, ad eccezione de L'Aquila. Quella di Bonanni, si legge, è "un'aggressione" con lo scopo di "mettere in discussione l'autonomia di tutta la nostra categoria rispetto al rinnovo contrattuale".

Fiom, serve chiarimento su rapporti unitari
Poi ieri (mercoledí 29 aprile) c'è stato il Comitato centrale dei metalmeccanici. Ufficialmente dedicato alle linee guida per il rinnovo del biennio economico 2010-2011 ma il segretario generale della Fiom, Gianni Rinaldini, si è soffermato a lungo sulla questione Bonanni. "E' necessario che la Cgil chieda un immediato chiarimento sul terreno dei rapporti unitari generali – ha detto -, a partire dalle iniziative giá  programmate per il Primo Maggio". Le posizioni della Cisl "rasentano l'irresponsabilitá  e non fanno altro che agevolare un clima di tensioni". E ancora, in riferimento al referendum che ha bocciato l'accordo separato: "Il colmo è essere accusati di rappresentare il fondamentalismo da chi rifiuta la democrazia". Da queste valutazioni, ha specificato infine il leader delle tute blu, resta sempre esclusa l'iniziativa unitaria a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma.

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori