News per Miccia corta

05 - 02 - 2009

Pestaggio di Verona, arrestati otto ultrá  neonazisti

 

(Unita.it)

 


Otto giovani, vicini alle frange ultrá  dell'Hellas Verona e all'estrema destra, sono stati arrestati dalla Digos della cittá  scaligera in esecuzione della custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Sandro Sperandio. I provvedimenti sono legati alle indagini condotte dalla Digos veronese sul pestaggio del 4 gennaio scorso di alcuni giovani all'esterno di un bar nel centro storico, nel corso del quale una ragazza era stata colpita al volto con un posacenere riportando alcune fratture. Nel corso dell'operazione sono state eseguite anche una ventina perquisizioni su disposizione del procuratore della Repubblica Mario Giulio Schinaia. Alcuni dei giovani arrestati erano giá  stati indagati dalla stessa procura veronese nell'estate del 2007 per associazione a delinquere finalizzata a lesioni aggravate dalla discriminazione politica e razziale.
L'operazione è scattata all'alba e oltre ai ragazzi arrestati altri sono stati indagati in stato di libertá . Tutti militano nelle frange piú violente della tifoseria ultrá  dell'Hellas Verona vicine a formazioni locali di estrema destra. Secondo l'accusa, la notte della prima domenica di gennaio il gruppo è arrivato nel bar del centro dove un'altra compagnia di amici stava festeggiando il compleanno di una ragazza e con atteggiamenti provocatori i giovani hanno cominciato a lanciare slogan neo-nazisti, inneggiando alla discriminazione razziale, accompagnati da espressioni scurrili contro le donne.

Poi, di fronte alla reazione dei ragazzi dell'altra comitiva, appena fuori dal locale si sono scagliati furiosamente contro di loro picchiandoli con pugni, calci e oggetti contundenti. Nel pestaggio Francesca Ambrosi, 30 anni, colpita con un portacenere, riamase gravemente ferita al volto riportando fratture multiple e una lesione all'occhio.

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori