News per Miccia corta

10 - 01 - 2009

``Sbagliammo su Palach, omaggio 40 anni dopo``

 

(la Repubblica, sabato, 10 gennaio 2009)

 

 

FABRIZIO RAVELLI

 


MILANO - ¬ęE un debito di onest√°¬† politica che vogliamo pagare¬Ľ, dice Mario Martucci, detto "Manina". ¬ęCome √® nata l'idea? Come quarant'anni fa ci venne quella di andare alla prima della Scala a tirare le uova. Cos√≠. Abbiamo pensato: dopo quarant'anni, possiamo non fare qualcosa?¬Ľ spiega Mario Capanna. E cos√≠, venerd√≠ 16 gennaio, una pattuglia incanutita di ex militanti del Movimento studentesco della Statale sar√°¬† a Praga, in piazza San Venceslao. Per rendere omaggio alla figura di Jan Palach, che 40 anni fa si immol√≥ per protestare contro l'invasione sovietica. Meglio tardi che mai, dir√°¬† qualcuno. E un fatto che, nella Milano di quel gennaio 1969 agitata dalle prime lotte studentesche, quella morte pass√≥ quasi sotto silenzio. ¬ęSiamo stati molto disattenti, allora - dice Sergio Vicario, che lavora nella comunicazione ed √® uno dei ideatori della spedizione - Il Movimento studentesco, come organizzazione, ancora non c'era. C'era un movimento magmatico, e certo antisovietico, che guard√≥ con favore alla Primavera di Praga. Ma non capimmo il gesto di Palach. La sua figura venne subito usata dai fascisti, e la nostra disattenzione ce la portammo dietro¬Ľ.

Il sito (www.pericordarejanpalach.eu) si va riempiendo di messaggi: ¬ęIndispensabile ricordare Palach come un combattente per la libert√°¬†, soprattutto perch√© in quegli anni lasciammo la destra a gestire il suo sacrificio¬Ľ, dice l'ultimo. Nel comitato promotore una trentina di nomi: da Capanna a Nando Dalla Chiesa, dal musicista Franco Fabbri a Alfonso Gianni, dal dirigente Rai Renzo Canciani al poeta Giulio Stocchi. Si raccolgono adesioni per il viaggio, volo low-cost a 40 euro. Capanna cura il lato diplomatico: ¬ęHo parlato con l'ambasciatore a Praga, e anche con quello ceco a Roma, per preannunciare la nostra presenza. Non vorrei ci scambiassero per manifestanti anti-Ue, visto che √® cominciato il semestre a presidenza ceca. Manca solo di farsi picchiare dalla polizia¬Ľ. Lui, Capanna, tent√≥ di andarci anche quarant'anni fa: ¬ęPartii con il fotografo dell'Unit√°¬† Giancarlo De Bellis, ma alla frontiera le guardie ci ordinarono bruscamente di toglierci dai piedi¬Ľ.

Martucci, ex capo militare del servizio d'ordine del Movimento (comandava la squadra "Stalin") si porta il figlio venticinquenne: ¬ęLaureato alla Bocconi, lavora all'Eni, e di quei fatti non sa niente. Mia figlia pi√ļ grande, invece, da tempo mi ha detto che della nostra generazione interminabile non ne vuole pi√ļ sapere¬Ľ. Ci sar√°¬† gente passata attraverso esperienze politiche diverse. Dai socialisti, ai Ds e poi Pd, e ci sar√°¬† Giovanni Cominelli, vicino a Cl. Gli ex del Movimento da qualche mese provano a riallacciare i contatti. Nel giugno dell'anno scorso si sono ritrovati in una ex sezione del Pci: ¬ęEravamo 62 - racconta Capanna - Abbiamo discusso sull'esperienza di quegli anni¬Ľ. ¬ęCon esito disastroso - aggiunge Martucci - C'era chi voleva rinnegare tutto, e chi diceva che viviamo in uno Stato fascista¬Ľ. Tutti ricordano che, 40 anni fa, uno di loro scrisse sul muro della Statale "Viva il socialismo dal volto umano¬Ľ, tutto l√≠.

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori