News per Miccia corta

25 - 11 - 2008

Torna libero Kristian Klar l`ultimo leader della ``Raf``

 

 

(Liberazione, martedí, 25 novembre 2008)

 

 

 


 

Kristian Klar, ex-brigatista tedesco della Rote Armee Fraktion , la Raf, potrá  rivedere la luce del giorno senza l'impedimento delle sbarre di ferro dopo 26 anni passati in carcere, il prossimo 3 gennaio.

Lo ha deciso, ieri, la corte di Stoccarda, la stessa che, nel 1998, aveva rifiutato un'istanza di scarcerazione stabilendo in 26 anni di detenzione la pena minima che Klar avrebbe dovuto scontare per i reati commessi. Quello di Klar è uno dei casi piú dibattuti e controversi degli ultimi anni e la notizia della sua imminente liberazione ha scatenato una selva di critiche, soprattutto perché Klar non si è mai effettivamente "pentito" del suo passato di militante in armi.

L'ex membro della Raf, che oggi ha 56 anni, in passato ha fatto parte della cosiddetta "seconda generazione" del gruppo tedesco - costituitasi dopo l'arresto di Andreas Baader e Ulrike Meinhof, i capi storici dell'organizzazione armata. Catturato dopo una lunga latitanza nel 1982, Klar è stato condannato all'ergastolo nel 1995 per aver partecipato a nove omicidi, tra cui quelli del procuratore generale Sigfried Buback, del presidente della Dresdner Bank Jürgen Ponto e del presidente della confindustria tedesca Hans-Martin Schleyer. Secondo il centro penitenziario di Bruchsal e la procura federale, ascoltati dalla corte, Klar oggi non rappresenta piú un pericolo per la societá  tedesca e dunque nulla osta per la sua rimessa in libertá .

Solo l'anno scorso il presidente tedesco Horst Ká¶hler aveva respinto l'ultima domanda di grazia presentata dall'ex membro della Raf.

m.alv

 

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori