News per Miccia corta

27 - 10 - 2008

Monsignor Marx

 

(la Repubblica, lunedí, 27 ottobre 2008)

 

 

 

 

EDMONDO BERSELLI

 




Monsignor Marx è marxista. Meglio chiarire: l'arcivescovo che siede sullo scranno che fu di papa Ratzinger a Monaco di Baviera si chiama Marx, ha per nome di battesimo Reinhard, e sta per pubblicare un libro, molto atteso in Germania, intitolato «Il Capitale. Una difesa dell'uomo», in cui rivaluta l'opera del suo omonimo Karl, cioè il filosofo di Treviri, trattandolo come un profeta della modernitá : «Nella sua analisi del capitalismo aveva visto giusto». Il caso è molto tedesco e dialettico: il Marx alto prelato rivaluta il Marx fondatore del comunismo. Con una complicazione piuttosto seria, perché il Marx vescovo, in quanto membro del Pontificio consiglio della giustizia e della pace, sovrintende ai contributi che confluiranno nell'enciclica sociale di Benedetto XVI. E allora, visti i tempi di depressione da subprime, prendiamo per buono ció che dice il Marx Reinhard, ovvero che «un capitalismo senza un quadro etico è nemico del genere umano». Ma se tanto ci dá  tanto, cioè se il Marx rivalutato da Marx finisce anche di sbieco nell'enciclica papale, si profila la notevole opportunitá  che riveli una sfumatura marxista o marxiana anche Ratzinger: e questo, non c'è santo o papa che tenga, non l'aveva previsto nessuno, neanche Marx (quello vero).

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori