News per Miccia corta

10 - 10 - 2008

«Riscrivete la sceneggiatura del film su Prima Linea»

 

(Corriere della Sera, 8 ottobre 2008, Pagina 46)

 

 

 

 

 

I commissari: deve emergere la condanna del terrorismo. Tratta dal libro ┬źMiccia Corta┬╗, la storia racconta l' assalto al carcere di Rovigo (1982) per liberare 4 ┬źdetenute politiche┬╗

 

 

Franco Renato

 

 


 

 

MILANO - Gli Anni di Piombo fanno sempre discutere. Anche se si tratta di un film. Perch├ę ieri la Commissione ministeriale per la cinematografia ha deciso di rinviare alla prossima seduta d' esame il riconoscimento di ┬źinteresse culturale nazionale┬╗ al film La Prima Linea, prodotto da Lucky Red, liberamente tratto da un libro di Sergio Segio, ex comandante Sirio del gruppo terroristico. In ballo ci sono i finanziamenti pubblici: due milioni e mezzo di euro sui cinque di costo totale. Il rinvio ├Ę tecnico, assicura la Commissione, che per├│ esprime anche l' auspicio di ┬źuna netta condanna di questo fenomeno criminale┬╗. Materia liquida dunque, da maneggiare con cura di questi tempi. Andrea Occhipinti, presidente e amministratore di Lucky Red, non vuole entrare nel merito: ┬źAspettiamo serenamente la decisione della Commissione┬╗. Che proprio per l' eco che ha avuto questo progetto sulla stampa ha specificato che si ├Ę trattato ┬źdi un rinvio tecnico dovuto alle sostanziali e rilevanti variazioni che la produzione e gli autori hanno ritenuto di dover apportare┬╗ anche in seguito alla seduta straordinaria del 19 settembre ┬źalla presenza delle associazioni pi├║ rappresentative dei familiari delle vittime del terrorismo┬╗. Una prassi, questa, che ha fatto molto discutere. Era stato il ministro Bondi a sollecitarla dopo la presentazione al festival di Locarno del Sol dell' avvenire di Gianfranco Pannone - liberamente tratto da Che cosa sono le Br di Fasanella e Franceschini - che fece insorgere l' Associazione in memoria dei caduti per fatti di terrorismo, delle forze dell' ordine e dei magistrati. Da l├ş la promessa di Bondi che ┬źd' ora in poi nessun finanziamento su questi temi sarebbe stato pi├║ erogato senza il consenso dei parenti delle vittime┬╗. A destra sono molto sensibili sul tema del terrorismo di sinistra. L' altro ieri Il Giornale eccepiva sui possibili finanziamenti al film: ┬źOpera "rischiosa". Ci manca solo che la paghi il contribuente┬╗. Affondo diretto. Ieri la Commissione ha anche chiesto che al di l├í┬á delle variazioni comunicate ┬źa verbale e per lettera┬╗ venga consegnata una nuova stesura della sceneggiatura ┬źper consentire un esame unitario ed evitare che una ricostruzione a puzzle penalizzi, in un senso o nell' altro, l' esame del progetto in questione┬╗. Quindi l' auspicio finale che ┬źemerga in maniera chiara ed inequivocabile, la volont├í┬á, pi├║ volte manifestata dalla produzione e dagli autori, di realizzare un film che, pur partendo da una singola storia, costituisca una riflessione sulla genesi e sulla fisionomia dei fenomeni di terrorismo di cui ├Ę stata teatro l' Italia, evidenziando una netta condanna di questo fenomeno criminale┬╗. Tratto dal libro di Sergio Segio Miccia Corta che racconta l' assalto al carcere di Rovigo, anno 1982, per liberare quattro ┬źdetenute politiche┬╗, il film ├Ę diretto da Renato De Maria: Riccardo Scamarcio sar├í┬á l' ex comandante Sirio, Giovanna Mezzogiorno la sua compagna Susanna Ronconi. Comunque vada, cast di prima linea.

 

 

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori