News per Miccia corta

06 - 09 - 2008

Br. Dopo le condanne penali, ora quelle civili: condannati a pagare centinaia di migliaia di euro

 

(il manifesto, sabato 6 settembre 2008)

 



 

Un rimborso milionario. 350mila euro per ogni parente e familiare che si è costituito parte civile, rivalutati con interessi, dal 1974 ad oggi. E' questa la decisione del tribunale civile di Padova che con una sentenza unica nel suo genere ha deciso di rimborsare le famiglie di Giuseppe Mazzola e Graziano Giralucci, assassinati il 17 giugno 1974 a Padova, nella sede dell'Msi a Padova, da un commando delle Brigate rosse formato da Martino Serafini, Francesco Pelli, Giorgio Semeria, Roberto Ognibene e Susanna Ronconi. Era il primo omicidio firmato dalle Brigate rosse e nel '92 il commando fu condannato in via definitiva dalla Cassazione, insieme con i capi storici Renato Curcio, Alberto Franceschini, e Mario Moretti, ritenuti responsabili di concorso «morale» nel duplice omicidio. Salvo una smentita in appello, il gruppo sará  obbligato al risarcimento anche se i beni su cui rivalersi saranno ben pochi. Serafini ha giá  subito il pignoramento dei mobili.

I libri sono acquistabili in libreria o presso i rispettivi editori